Facebook Pixel
text.skipToContent text.skipToNavigation

La UmweltDruckerei: Sostenibilità e Specializzazione nel settore della stampa | myMondi Growth Site

Language and country menu

Buongiorno! Seleziona la tua sede

Main navigation mobile

umweltdruckereiMob.jpg

SOSTENIBILITÀ

La UmweltDruckerei: Sostenibilità e Specializzazione nel settore della stampa

Qual è il ruolo della sostenibilità e quello della carta riciclata nel settore della stampa e quanto è importante trovarvi la propria nicchia? Questi ed altri ancora sono i temi che abbiamo affrontato col Dr. Riemer-Schadendorf della „UmweltDruckerei“ (letteralmente la “Stamperia Ecologica”), una tipografia online ecosostenibile che ha sede ad Hannover in Germania. 
 
riemerschadendorfKlein.jpg
Dottor Riemer-Schadendorf, La ringraziamo innanzitutto per l’intervista e le chiediamo di iniziare presentandosi brevemente.
 
Ormai da più di quattro anni ricopro il ruolo di Direttore Comunicazione e Sostenibilità presso la UmweltDruckerei.

Oltre che per tutte le attività di marketing, spaziando da quelle tradizionali offline fino a quelle online, sono responsabile anche per il settore Sostenibilità. Entrambi questi campi sono strettamente correlati poiché quello della sostenibilità è un tema complesso che va di conseguenza comunicato e spiegato in dettaglio al nostro pubblico.

Il settore Sostenibilità presso la UmweltDruckerei include sostanzialmente sia gli aspetti ambientali che quelli sociali, sia all’interno che all’esterno della nostra catena di valore.


(Image: dieUmweltDruckerei)
Cosa distingue allora la UmweltDruckerei in questo contesto dalle classiche tipografie?

All’interno della catena di creazione di valore ci focalizziamo fondamentalmente su tre aspetti: materie prime, energia ed emissione di CO2.

In pratica la nostra produzione si svolge per il cosiddetto Top-Ökobilanz, il migliore bilancio ecologico, esclusivamente su carta riciclata al 100%.  Oltre a ciò stampiamo soltanto con colori privi di olii minerali. L’intera creazione di valore aggiunto viene supportata da energia elettrica proveniente al 100% da fonti rinnovabili.  Oltre a questo compensiamo tutte le nostre emissioni di CO2 tramite progetti eco-solidali Gold-Standard a tutela del clima.

Al di fuori della nostra catena del valore ci impegniamo ad esempio nel campo della protezione della biodiversità e conferiamo premi per progetti socioculturali e sostenibili.
 
Quali processi sono stati adattati o modificati per poter implementare la vostra idea di sostenibilità?

Non è semplice rispondere a questa domanda perché i nostri processi volti alla sostenibilità non possono essere tracciati in base ad una lista standardizzata di punti predefiniti.

Sostanzialmente sono i nostri partner commerciali a dover convertire la loro intera produzione all’uso di energie rinnovabili. Attraverso il nostro Shop definiamo come condizione l’utilizzo di carta ecologica riciclata. Allo stesso modo è obbligatorio utilizzare una gamma di colori privi di olii minerali nella stampa offset e compensare le emissioni di CO2. Si tratta chiaramente di un bell’impegno in termini di lavoro, di programmazione e di coordinamento.
Oltre a ciò cooperiamo individualmente con diversi partner provenienti dall’ambito della protezione ambientale, della fauna e del clima per finanziare progetti sostenibili. Citerei ad esempio quelli relativi alla riforestazione oppure alla protezione delle tartarughe marine o ancora quelli che si occupano di accessibilità dell’acqua potabile. 
 
Esistono specifiche certificazioni che in questo senso avete cercato di ottenere?

Certamente la certificazione della catena di creazione di valore tramite il Blauer Engel è vantaggiosa in quanto garantisce una stampa ecologica. Tutti gli altri progetti riguardanti la sostenibilità sono però il risultato dei nostri sforzi individuali.

Quale ruolo gioca la carta riciclata nella vostra idea di sostenibilità?

La carta riciclata è una delle colonne portanti dei nostri standard di sostenibilità. A quanto mi risulta siamo l’unica tipografia che offre alla propria clientela esclusivamente carta riciclata al 100%, la cui produzione risparmia fino al 70% d’acqua e il 60% di energia rispetto a quella ottenuta da fibre vergini. Ogni anno noi utilizziamo circa 950 tonnellate di carta. Da un albero, ad esempio da un esemplare di abete rosso di normali proporzioni, si possono ottenere circa 670 Kg di carta. Utilizzando soltanto carta riciclata evitiamo quindi che 1400 alberi vengano tagliati. Questo numero corrisponde ad un boschetto da circa cinque campi da calcio.
 
Infobox

Impara di più

Cos’è l’ANGELO AZZURRO?

L’ANGELO AZZURRO è un certificato conferito dalla Repubblica Federale di Germania che garantisce che la carta riciclata deriva effettivamente al 100% da rifiuto cartaceo. Oltre a ciò non è consentito nella lavorazione della carta di recupero alcuna sostanza candeggiante a base di cloro né sono utilizzabili schiarenti ottici sintetici (i cosiddetti OBA, optical brightening agents).
Come è cambiata la struttura della clientela se si considerano l’utilizzo della carta riciclata e in particolar modo la sua qualità?

In termini di qualità la carta riciclata ha fatto passi da gigante. La generazione sopra i 30 anni associa ancora spesso alla carta riciclata l’immagine di un materiale grigiastro o giallastro che effettivamente non rappresentava l’ideale estetico per eccellenza.
Invece al giorno d’oggi mi sento di dire che chi non è del mestiere eventualmente non riconosce nemmeno la differenza fra carta riciclata e carta derivante da fibre vergini.
Seppur di rado, ma tuttavia regolarmente, i clienti chiedono esplicitamente, dopo aver ricevuto i nostri campioni di carta, se non abbiamo per caso “qualcosa di più grigio e fibroso dato che quel che abbiamo inviato loro non sembra nemmeno essere stato riciclato”. Chiaramente prendiamo questo come complimento per l’elevata qualità dei tipi di carta riciclata che siamo in grado di offrire.

Secondo Lei, quali sono gli impieghi per cui la carta Nautilus è particolarmente indicata, o meglio, voi quando preferite usarla?

NAUTILUS® offre carta riciclata in tre livelli di qualità e dieci grammature da 70 a 350 g/m2 cosicché copre un’ampia gamma di richieste della nostra clientela: dai flyer passando per i poster e fino alle brochures. Questa gamma di prodotti offre alla nostra clientela una vasta scelta di carte ecologiche riciclate a seconda delle varie preferenze sia per il tatto che per la vista.

Negli ultimi 12 mesi ha riscontrato una tendenza verso la carta riciclata o verso tipi di carta ad impatto zero in termini di CO2?

Dal momento della scioccante insolvenza di Arjowiggins all’inizio del 2019 il mercato della carta riciclata è sotto pressione. La richiesta è sempre elevata ma quel tipo di carta semplicemente non è disponibile in quantità sufficiente. Noi siamo l’unica tipografia online ad usare esclusivamente carta riciclata e di conseguenza abbiamo dovuto premunirci cosicché ora i nostri magazzini sono ben riforniti. Inoltre abbiamo modificato la nostra strategia ed ora fra l‘altro cooperiamo strettamente con Mondi, la quale ha saputo reagire velocemente a questa lacuna creatasi nel mercato ampliando corrispondentemente il proprio assortimento di carta riciclata. Attraverso il nostro grossista IGEPA ci riforniamo in modo affidabile e continuativo delle carte riciclate di alta qualità NAUTILUS®.

Anche il tema dell’impatto zero sulla CO2 acquista in generale sempre maggior significato per via del cambiamento climatico. Giocano un ruolo importante i vari movimenti quali „FridaysForFuture“ che noi sosteniamo tramite EntrepreneursForFuture.

Come vede in generale lo sviluppo del mercato della stampa per quanto riguarda la specializzazione o meglio lo slittamento verso le offerte Premium?

La concorrenza nel settore della tipografia cresce continuamente. In parte anche a causa del rapido sviluppo dei servizi online che competono direttamente contro i classici offline. Il ciclo sempre più rapido di ogni innovazione ed i sempre crescenti costi da esso derivanti hanno come conseguenza che molte tipografie sopravvivano soltanto grazie alla loro dimensione ed al recupero di efficienze.

Nemmeno noi siamo esenti da questi sviluppi ma, grazie alla nostra specializzazione mirata ad una stampa ecologica online di alto livello, riusciamo a registrare stabilmente una buona crescita organica.

Ritiene che sia necessario per le tipografie farsi un nome ricavandosi una nicchia specializzata per riuscire a restare profittevoli anche in futuro?

Come ho già detto, se le altre tipografie non si assicurano la sopravvivenza tramite crescita e razionalizzazione dei costi, secondo me resta loro soltanto la specializzazione. Questa non deve essere per forza solo nel campo ecologico, ma può sfociare anche in forme ibride di stampa che combinano online con offline o anche 3D. Le possibilità sono innumerevoli. Dal punto di vista ecologico trovo eccitante ad esempio la prospettiva di poter stampare prima o poi le singole celle dei pannelli solari. In quale maniera questi sviluppi potranno diffondersi su larga scala ce lo rivelerà soltanto il futuro. 

Mille grazie per questa appassionante conversazione
nautilus_logo.jpg
MARCHIO

Carta riciclata by Mondi

Vedi il portfolio completo delle carte riciclate NAUTILUS® di Mondi per stampa professionale e uso d’ufficio.
 

Vai al capitolo